Prima delle feste non esageriamo: la dieta lampo per tornare in forma è solo questa qui. Mi ringrazierai

Per mettersi in forma prima delle feste è il caso di seguire alla lettera la cosiddetta dieta lampo. Ma in che cosa consiste? Ecco tutti i dettagli.

Il Natale è sempre più vicino e con questo ci si deve per forza mettere sotto a pensare non solo ai regali e all’albero di Natale, ma anche alle abbuffate che come ogni anno saranno un momento fondamentale delle nostre feste. E quindi cosa fare? Parola d’ordine prevenire.

Dieta lampo prima di Natale: il metodo giusto per tornare in forma
Dieta lampo -targatosa.it

La prima cosa da pensare è quella di eliminare le scorie e le tossine e quindi il cibo spazzatura e il fumo, poi stare attenti alla sedentarietà che è da sempre nemica del nostro corpo e mettersi sotto per seguire un regime depurativo che possa in qualche modo contrastare le scorie dannose che potrebbero essere presenti nel nostro corpo.

Da evitare cibi ricchi di grassi e colesterolo come le carni grasse, i salumi, i cibi fritti, burro, sale, dolci, cioccolata, succhi di frutta, bevande zuccherate e gassate. niente zucchero, preferire il miele o la stevia; niente sale (usare spezie o succo di limone). a metà mattina e a metà pomeriggio mangiare due frutti a scelta. Bere tanta acqua. Idratarsi è sempre fondamentale. E poi seguire una dieta lampo che vi permetterà di raggiungere i vostri obiettivi.

Dieta lampo prima delle feste di Natale: ecco un esempio da potere seguire

Ovviamente come succede per tutte le diete, la prima cosa da fare è sempre quella di consultare il proprio medico e valutare se la cosa possa andare bene o no per il vostro corpo. Una volta ottenuto il via libera, ecco un esempio perfetto da seguire:

Dieta lampo per tornare in forma prima delle feste di Natale
Dieta lampo -targatosa.it

Lunedì

Colazione: una spremuta con 2 fette biscottate integrali

Pranzo: 150 g di fesa di tacchino o pollo arrosto, 30 g di pane integrale, insalata mista valerianella e finocchi

Cena: spigola al cartoccio (o alla griglia) e spinaci lessi.

Martedì

Colazione: un bicchiere di latte scremato e una tazza di caffè d’orzo (senza zucchero)

Pranzo: uova sode, tonno e insalata con rucola

Cena: un uovo sodo e 2 bruschette con olio e pomodoro se preferite.

Mercoledì

Colazione: un vasetto di yogurt magro con cereali integrali e caffè (non zuccherato)

Pranzo: un piatto di bresaola condita con rucola e grana accompagnato con un panino

Cena: una fettina di carne ai ferri con insalata, senza esagerare con l’olio

Giovedì

Colazione: latte scremato o spremuta d’arancia e 3 fette integrali con marmellata light

 Pranzo: carote e finocchi leggermente conditi con olio e aceto e un gelato alla frutta

 Cena: 80 gr di spaghetti al pomodoro con un cucchiaio raso di parmigiano

Venerdì

Colazione: un caffè senza zucchero e 3 biscotti integrali

 Pranzo: un trancio di pizza (ovviamente senza olio e senza mozzarella) e per finire un frutto

 Cena: una fettina di carne bianca (pollo, tacchino, coniglio) e un contorno di insalata poco condita.

Impostazioni privacy